PERCHÉ ANDARE DA UNO PSICOLOGO

 

“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita…”

Dante Alighieri

 

Per tutti può arrivare un momento di difficoltà, un momento in cui ci ritroviamo persi, incapaci di uscire da soli da una situazione di disagio, in cui non sappiamo dove andare e cosa fare e siamo stanchi e spaventati.

pastedGraphic.png

Sono momenti in cui ci sentiamo perduti, bloccati, disperati e soli.

Lo psicologo è un professionista competente, che conosce l’animo umano e sa quali sono le difficoltà in cui tutti noi ci possiamo trovare e soprattutto sa come aiutare le persone a sviluppare risorse per affrontarle.

Lo psicologo non ti trasformerà in una persona diversa, non ti dirà cosa fare se non è necessario, né ti farà fare cose che non vuoi fare.

Attraverso il colloquio ti farà sentire compreso e accolto e poi ti aiuterà a sviluppare le risorse che ti serviranno per tirare fuori il meglio dalla tua vita.

STARE BENE NON SIGNIFICA NON SOFFRIRE

La sofferenza è parte della natura umana, nessuno ne è escluso.

Non tutta la sofferenza si può eliminare.

Per sofferenza non intendiamo il fatto che la vita ci sottoponga ad eventi negativi, per sofferenza si intende il fatto che di fronte a tali eventi le persone provino dentro di loro un dolore interno fatto di emozioni dolorose e pensieri dal contenuto negativo.

La differenza la fa il modo in cui affrontiamo la sofferenza.

Esiste un modo di soffrire buono e uno cattivo.

Il modo buono è quello che ci permette di riconoscere, comprendere e accogliere la sofferenza, che ci permette di usarla come trampolino per evolverci, per vivere più intensamente, per amare di più noi stessi e gli altri.

Il modo cattivo è quello che ci fa rifiutare la sofferenza, ci fa cercare di non averla in tutti i modi possibili, che ci impedisce di comprenderla, che ci blocca, che ci fa stare dieci volte peggio, che ci allontana dai nostri simili, che rende peggiori le nostre vite.

Lo psicologo aiuta le persone a distinguere tra sofferenza buona e sofferenza cattiva, e poi a sviluppare tutte le capacità possibili di trasformare la propria sofferenza da cattiva a buona.

Leggi la poesia “La Locanda”

LA RICHIESTA DI AIUTO

 

Chiedere aiuto può essere difficile, poiché il fatto stesso di chiedere ci mette in una posizione di “inferiorità” e di “vulnerabilità “. Chiedere un aiuto psicologico può esserlo ancora di più poiché, trattandosi della nostra interiorità, fa balzare nella nostra mente idee come “sono debole”, “dovrei cavarmela da solo”, “sono come un bambino che ha bisogno degli altri”, associando quindi alla sola idea di richiederlo qualcosa di molto negativo.

pastedGraphic.png

Molte persone, inoltre, a causa della scarsa conoscenza che c’è in questo campo, vedono ancora lo psicologo come colui che cura i “matti” o quelli “diversi” che non ce la fanno da soli ad affrontare la vita, sostanzialmente chi non é “normale”.

Lo psicologo non aiuta solo le persone con problemi gravi, come erroneamente si tende a pensare, anzi più spesso il ruolo dello psicologo é quello di essere un punto di riferimento nella “normale” vita psicologica di un individuo, che aiuta a migliorare il benessere attraverso la comprensione di sé stessi, della propria vita interiore in relazione a tutte le difficoltà o alle tappe, a cui la vita ci sottopone.

Leggi “L’invito all’ascolto della vita” di Oriah Mountain Dreamer

CHI É LO PSICOLOGO?

Lo psicologo è un professionista sanitario, che ha conseguito la laurea in Psicologia. Lo psicologo può svolgere attività di prevenzione, diagnosi, promozione della salute, sostegno e consulenza in ambito psicologico.

 

Approfondimento QUI

CHI È LO PSICOTERAPEUTA?

Lo psicoterapeuta é un professionista – medico o psicologo – autorizzato all’esercizio della psicoterapia dall’Ordine professionale di appartenenza. Il suo intervento ha lo scopo di curare i disturbi di origine psichica.

In Italia l’attività dello psicoterapeuta è regolamentata ex art. 3 della Legge n° 56 del 18 febbraio 1989, che obbliga il professionista a conseguire una specializzazione post universitaria in psicoterapia, presso una scuola di specializzazione riconosciuta dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. A tali scuole possono accedere solo i laureati in psicologia o medicina iscritti ai rispettivi Albi professionali.

Pretendere la competenza è un diritto! Controlla sempre che il professionista che hai scelto sia regolarmente iscritto all’Albo.

 

Approfondimento QUI

CHI È LO PSICHIATRA?

Lo psichiatra é un medico che ha successivamente conseguito la specializzazione in Psichiatria. Lo psichiatra si occupa della cura e della riabilitazione dei disturbi mentali.

I medici psichiatri, a differenza degli psicologi, sono abilitati all’utilizzo dei farmaci nei percorsi di trattamento.