La locanda

L’essere umano è una locanda,

ogni mattina arriva qualcuno di nuovo.

Una gioia, una depressione, una meschinità,

qualche consapevolezza momentanea arriva

come un visitatore inatteso.

Dai il benvenuto a tutti, intrattienili tutti!

Anche se é una folla di dispiaceri

che con violenza ti devasta la casa

e la svuota da tutti i mobili,

lo stesso, tratta ogni ospite con onore.

Forse sta facendo spazio in te,

in vista di nuovi piaceri.

Ai pensieri tetri, alla vergogna, alla malizia,

vai incontro sulla porta sorridendo,

e invitali ad entrare.

Sii grato per tutto ciò che arriva,

perché ogni cosa ti é stata mandata

dall’aldilà, a farti da guida.

Rumi (XIII secolo)